C’è chi lo fa per mettersi alla prova, chi per amore del trekking, chi “perché ne ho sentito parlare”, chi per motivi spirituali. Il Cammino di Santiago è un viaggio affascinante attraverso la Spagna del Nord.

Cammino di Santiago: foresta durante il cammino

Dai diari e blog che si incrociano in rete, l’idea che ci si fa è quella di un viaggio che mette alla prova, che arricchisce grazie agli incontri casuali, che rinfranca lo spirito per i panorami, i monumenti e i tanti volti che si incroceranno.

Cari camminatori instancabili, l’importate è partire preparati, sapere quali sentieri percorrere e non farsi trovare impreparati dalle incognite del posto.  È un viaggio che può essere affrontato anche in solitaria, la maggior parte dei pellegrini lo fa così, con spirito aperto agli incontri e alla condivisione.

La prima tappa pre-partenza d’obbligo è il sito ufficiale dell’ufficio turistico spagnolo: da qui potrete curiosare tra le mappe e gli itinerari, i vademecum per arrivare dagli aeroporti più vicini alle vostre tappe di partenza. Altra tappa virtuale d’obbligo è questa http://www.santiagoturismo.com/camino-de-santiago e per chi fosse alla ricerca delle immancabili app > cercate qui!

Dopodiché aeroporto di destinazione scelto e zaino riempito di cambi e oggetti da trekking necessari e si parte! Il cammino di Santiago si fa con poco peso e quella leggerezza di spirito alla Calvino, che si lascia alle spalle i macigni del cuore ad ogni km in più percorso.

Per leggerne di più ecco alcuni spunti da libreria, tra diari e saggi sulla storia di chi ha attraversato quei sentieri.
Contare i passi. Dai Pirenei all’Oceano sul cammino di Santiago. Carla Bernardi. Ugo Mursia Editore
Il cammino immortale. La strada per Santiago. Jean-Christophe Rufin. Ponte Alle Grazie
Le tre vie della vita. Il mio cammino di Santiago. Marco Deambrogio. Ultra

E poi se avete ancora qualche dubbio se ne valga la pena o meno curiosate su Instagram tra #caminodesantiago
e #camminodisantiago.

Cammino di Santiago: segni durante il tragitto

Una raccomandazione su tutte: seguite la conchiglia e viaggiate leggeri!